logo-280

Elettromiografia

L’elettromiografia è un esame che viene impiegato nella diagnostica neurologica per la valutazione di patologie relative al sistema nervoso periferico e all’apparato muscolare.

Presso il nostro centro medico è possibile richiedere una visita specialistica finalizzata all’esecuzione di un’elettromiografia.

 

dott.ssa Pierangela Telarico – specialista in Neurologia

In cosa consiste l’elettromiografia

L’elettromiografia si suddivide in due distinte fasi.

Nella prima fase si analizza la velocità di conduzione di uno stimolo elettrico sul nervo relativo all’area d’interesse attraverso l’applicazione di elettrodi superficiali.

Nella seconda fase invece s’inserisce un elettrodo ad ago sempre nella zona in esame e si valuta  l’attività elettrica  muscolare. L’elettrodo ad ago viene dapprima posizionato a riposo, poi nel corso di una contrazione minima del muscolo ed infine durante la massima contrazione.

In questo modo, è possibile determinare la presenza di attività elettrica spontanea, l’ampiezza e la durata dei potenziali elettrici muscolari, la quantità di unità motorie attivate al massimo sforzo.

Quando fare l'elettromiografia

E’ un esame generalmente disposto dal medico specialista ed in presenza di precisi disturbi:

  • Formicolio, intorpidimento e una minore sensibilità.
  • Debolezza muscolare.
  • Dolori muscolari e crampi.
  • Paralisi.
  • Spasmi muscolari involontari.

 

Per maggiori approfondimenti, visita il nostro blog .